Intelligenza emotiva per le organizzazioni, il business e la vendita

Sebbene  il concetto di Intelligenza Emotiva (Emotional Quotient) sia stato elaborato da Salovey e Mayer nel 1990, e poi ampiamente divulgato da Goleman con il suo fortunato bestseller Intelligenza Emotiva, solo di recente  in Italia si è compresa l’importanza della sua applicazione in ambito professionale e organizzativo.

Le competenze di intelligenza emotiva rappresentano oggi una leva manageriale non più trascurabile nelle organizzazioni.

Comprenderlo significa migliorare le prestazioni professionali delle persone e le loro relazioni, con un significativo impatto su efficacia  e clima organizzativo.

intelligenza-emotiva-goleman-test
intelligenza-emotiva-test

Un ambiente più produttivo.

Competenze emotive più sviluppate e consapevolizzate generano maggior empatia e fiducia reciproca, che sono le basi per una comunicazione più diretta ed efficace.

Questo crea un ambiente più produttivo, in cui sarà possibile delegare di più e meglio, le persone si sentiranno più coinvolte e proattive, più motivate a mettersi in gioco per superare le difficoltà e perseguire obiettivi comuni.

intelligenza-emotiva-test

Una grande influenza.

Allenare e sviluppare le competenze emotive potenzia e rende più efficaci le competenze tecniche  consentendo di mettere a frutto l’intero potenziale dei collaboratori o delle persone coinvolte e generando un significativo impatto economico in termini di maggiore efficienza e maggiore produttività.

Infatti allenando  l’intelligenza emotiva (che influenza il 55% dei fattori chiave di successo) insieme alle competenze tecniche e professionali, si ottengono grandi vantaggi in termini di maggior efficacia della vendita, continuità di risultati ed eccellenza della relazione.

Come puoi sviluppare il livello di intelligenza emotiva nella tua organizzazione, ottenendo così tutti i vantaggi che ne conseguono?

intelligenza-emotiva-test
CONTATTAMI