Bolognina, il lavoro è figlio d’arte